Uncategorized

Lifting o Mastoplastica

La ptosi del seno può verificarsi a causa dell’età, della perdita di peso, della gravidanza e/o dell’allattamento. Ci sono vari gradi di ptosi del seno. Un lifting del seno, o mastopessi, può essere sufficiente per le donne con un lieve cedimento, mentre altre possono avere bisogno di un lifting del seno combinato con un aumento del seno con protesi.
Come si può rilevare la ptosi del seno?

Se siete preoccupati per il cedimento del seno, il primo passo è quello di determinare il grado di ptosi del seno e la natura precisa del problema.
Ecco come fare:

Prendi un righello,
Togliti la maglietta e il reggiseno e trova la tua piega inframammaria (linea di piega appena sotto il seno),
Posizionare il righello nella piega, direttamente contro la giunzione del torace e della gabbia toracica,
Lasciate che il vostro seno penzoli sopra il righello e guardatevi allo specchio. Il righello segna la tua piega inframammaria.

I diversi gradi di ptosi

Se il vostro capezzolo si trova leggermente sopra o direttamente davanti alla parte superiore del righello, potreste avere una ptosi di grado 1, che è considerata ptosi lieve.
Se il centro del capezzolo si trova da 1 a 3 cm sotto la parte superiore della piega mammaria, si può avere una ptosi di grado 2. Questa è considerata una ptosi da lieve a moderata.
Se il centro del capezzolo e dell’areola (l’area colorata intorno al capezzolo) si trova più di 3 cm sotto la piega del seno, si può avere una ptosi di grado 3. Questa è considerata una ptosi grave.
La pseudo-ptosi si verifica quando il capezzolo è ancora al di sopra della piega inframammaria, ma il seno sembra cedevole a causa di un grande lobo appiattito del seno.
Se il seno è troppo basso sulla parete toracica o le areole si sono allungate, si considera una lieve ptosi con asimmetria.
Il seno può essere posizionato relativamente basso sul petto senza cedimenti (ptosi).

Una volta che lei e il suo chirurgo del seno avrete determinato l’entità della ptosi, potrete discutere il tipo di lifting mammario o la combinazione di altre procedure di aumento del seno che meglio risponderà alle vostre preoccupazioni.

Quali sono le cause della ptosi del seno?

I seni troppo cascanti o cascanti sono chiamati seni ptotici o con ptosi (si pronuncia “tosis”, la p è silenziosa!) La ptosi è il risultato della perdita di elasticità e dell’inevitabile battaglia tra pelle ed età.

I legamenti del vostro seno, chiamati legamenti di Cooper, sollevano e sostengono il vostro seno. Con il tempo, questi legamenti possono allungarsi e causare l’abbassamento del seno. L’afflosciamento della pelle o la perdita di elasticità della pelle può anche portare ad un cedimento e ad un rilassamento del seno. Diversi fattori possono influenzare la tempistica di questi cambiamenti o il grado di cedimento. Ecco alcune delle cause del cedimento del seno:

Gravità: Mentre tira giù i seni, stringe e allunga i legamenti del petto.
La dimensione e la forma dei vostri seni: I seni più piccoli tendono a mantenere la loro forma meglio di quelli più grandi. I seni più grandi hanno anche maggiori probabilità di soccombere alla gravità prima dei seni più piccoli.
Indice di massa corporea: Le donne con un indice di massa corporea (IMC) superiore tendono ad avere un seno più grande rispetto alle donne con un IMC inferiore.
Perdita o aumento di peso: Guadagnare o perdere molto peso, soprattutto rapidamente, può cambiare la forma del seno e allungare o restringere la pelle.
Fumo: il fumo provoca una perdita di elasticità della pelle, per cui i fumatori hanno maggiori probabilità di sviluppare seni cascanti.
Genetica: l’ereditarietà e i geni che ricevi dalla tua famiglia hanno un ruolo nella dimensione e nella forma del tuo seno, nella forza dei tuoi legamenti e nel tuo peso. La ptosi o il grado di cedimento è in parte determinato dalle caratteristiche ereditarie come l’elasticità della pelle e la densità del seno. Il tuo seno è composto sia da tessuto mammario, che è pesante (le ghiandole mammarie), sia da grasso, che è più leggero. Il rapporto tra questi due componenti influenza la densità del seno e la densità del seno può influenzare il grado di ptosi. I seni più grandi possono cedere più velocemente e più profondamente nel tempo.
Numero di gravidanze: più figli si hanno, più il seno diventa cascante.
Esercizio senza sostegno: Gli esercizi che comportano molti movimenti del seno possono esercitare una pressione supplementare sui legamenti del seno. Se i seni, soprattutto quelli grandi, non sono ben sostenuti, ciò può causare l’allungamento dei legamenti e l’abbassamento del seno.
Età: L’età alla fine raggiunge tutti. Purtroppo, il rilassamento è solo una parte normale del processo di invecchiamento, soprattutto dopo la menopausa, quando i cambiamenti ormonali possono influenzare la struttura e il volume del tessuto mammario.

photo-ptose-mammy-causa
Soluzioni chirurgiche per ridurre al minimo la ptosi del seno

Tutti gli interventi di chirurgia estetica possono lasciare cicatrici, per questo motivo è importante scegliere chirurghi esperti che utilizzano procedure chirurgiche avanzate e sono appositamente formati per ridurre al minimo l’estensione delle cicatrici.
Opzione 1: Sollevamento del seno senza impianti (mastopessi)

Un lifting mammario permette di modificare la posizione dei seni, nella maggior parte dei casi si tratta di sollevarli.
Svantaggi della mastopessi

Possibilità di cicatrici al seno, tuttavia, di solito le cicatrici si attenuano nel tempo,
Un lifting al seno non ti farà stringere il seno,
Un lifting del seno non aumenterà le dimensioni del seno (sarebbe necessario un’ulteriore protesi mammaria o un trasferimento di grasso).

I vantaggi di una mastopessi

Il tuo seno sarà riposizionato e sembrerà più giovane,
Avrai un aspetto migliore e ti sentirai meglio con i tuoi vestiti.

Opzione 2: Aumento del seno con la chirurgia della protesi mammaria

Se il vostro seno ha troppa pelle e non abbastanza materiale, potete correggere i problemi di cedimento e di volume con le forme del seno. Affinché questa opzione sia la migliore per voi, dovrete sottoporvi a determinati test e soprattutto discutere con il vostro chirurgo plastico tutte le opzioni di intervento chirurgico per il lifting del seno.

L’aumento del seno, noto anche come mammoplastica di aumento, è un intervento chirurgico per aumentare le dimensioni del seno con l’aiuto di protesi. Si tratta di inserire le protesi mammarie sotto il tessuto del seno o sotto i muscoli del seno. Se state considerando questo tipo di chirurgia estetica, parlate con un chirurgo plastico. Assicuratevi di capire cosa comporta l’intervento chirurgico al seno, compresi i possibili rischi, le complicanze e le cure di follow-up.

L’aumento del seno presenta vari rischi, tra cui :

Cicatrici che deformano la forma della protesi mammaria (contrattura capsulare),
Dolore al petto,
Infezione,
Cambiamenti nella sensazione del capezzolo e del seno,
Perdita o rottura dell’impianto,
La correzione di queste complicanze può richiedere un ulteriore intervento chirurgico, sia per rimuovere o sostituire gli impianti.

Come prepararsi

Consulterai un chirurgo plastico per conoscere le tue preferenze per quanto riguarda la dimensione, la sensazione e l’aspetto del tuo seno. Il chirurgo descriverà i tipi specifici di impianti – lisci o testurizzati, rotondi o a goccia, salini o siliconici – e le opzioni per le tecniche chirurgiche.
Prima di decidere di sottoporsi ad un intervento chirurgico, considerate quanto segue:

La protesi non impedirà il cedimento del seno. Per correggere il rilassamento del seno, oltre all’aumento del seno, potrebbe essere necessario un lifting del seno.
Le protesi mammarie non sono garantite a vita. La vita media di un impianto è di 10 anni, può dipendere dal paziente. La rottura dell’impianto è una possibilità. Inoltre, il tuo seno continuerà ad invecchiare e fattori come l’aumento di peso o la perdita di peso possono cambiare l’aspetto del tuo seno. Questi problemi porteranno probabilmente a ulteriori interventi chirurgici.
Le mammografie possono essere più complicate. Se avete delle protesi mammarie, oltre alle mammografie di routine, avrete bisogno di ulteriori visite specialistiche.
Le protesi mammarie possono interferire con l’allattamento. Alcune pazienti sono in grado di allattare con successo dopo l’aumento del seno. Per altri, invece, l’allattamento al seno è una sfida.
L’assicurazione sanitaria non copre le protesi mammarie. A meno che non sia necessario dal punto di vista medico, come dopo una mastectomia. Siate pronti a pagare eventuali costi, compresi i relativi interventi chirurgici o i futuri test di imaging.
Potrebbe essere necessario un ulteriore intervento chirurgico dopo la rimozione della protesi mammaria. Se decidete di farvi rimuovere le protesi, potreste aver bisogno di un lifting al seno o di un altro intervento chirurgico correttivo per aiutare a ripristinare l’aspetto del vostro seno.
Se fumate, il vostro chirurgo vi chiederà di smettere di fumare per un periodo di tempo prima dell’intervento.
Fatevi accompagnare a casa da qualcuno dopo l’intervento e restate con voi almeno la prima notte.
L’aumento del seno può essere fatto in un centro chirurgico o in un ospedale ambulatoriale. Probabilmente tornerai a casa lo stesso giorno. La procedura richiede raramente il ricovero in ospedale.
A volte l’aumento del seno viene eseguito sotto anestesia locale, in modo da essere sveglia e il tuo seno sarà intorpidito. Tuttavia, molto spesso i professionisti eseguono questa operazione in anestesia generale.

Siti Web da vedere :

  1. https://ilchirurgoestetico.com/chirurgia-del-seno-napoli/mastoplastica-additiva-napoli/
  2. https://www.raffaelerauso.com/mastoplastica-additiva-napoli.html
  3. https://www.pasqualeverolino.it/mastoplastica-additiva-napoli.html
  4. https://www.marcomoraci.it/mastoplastica-additiva-napoli.html

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code